domenica, agosto 16, 2015

Libri sportivi da leggere sotto l'ombrellone, alcuni consigli

Lo scorso dicembre mi soffermai su alcuni libri da leggere o regalare a persone appassionate di sport. La letteratura sportiva è sempre in fermento e negli ultimi mesi sono usciti alcuni libri di buon livello. In questo post presento quattro libri sportivi da leggere sotto l'ombrellone in questa parte finale dell'estate 2015. Due di questi sono delle autobiografie di allenatori che hanno fatto la storia dei rispettivi sport: Arrigo Sacchi e Phil Jackson. "Per Amore - Storia di Carolina (e Alex)" ripercorre invece la storia sportiva e d'amore di Carolina Kostner e Alex Schwazer, con sullo sfondo la scabrosa vicenda doping. Infine, per chi vuole comprendere a fondo gli intrecci tra calcio ed economia - sempre più determinanti nel calcio professionistico - ecco il libro più completo in circolazione: "Goal Economy" di Marco Bellinazzo.
In "Calcio Totale - La mia vita raccontata a Guido Conti", Arrigo Sacchi racconta la sua vita, soffermandosi in particolare sul modo rivoluzionario di intendere il football. La rivoluzione sacchiana ha segnato profondamente il calcio italiano ed europeo. Un gioco collettivo in cui la squadra si deve muovere come un'orchestra. Niente più difesa e contropiede, ma controllo e dominio del gioco. Pura innovazioe in una società conservatrice come quella italiana. Il libro è godibilissimo con molti aneddoti, retroscena e suggerimenti per chi si accinge a provare il mestiere di allenatore. Sullo sfondo di trionfi e sconfitte, l'ombra dello stress che costringerà Sacchi a terminare prima del tempo la sua  esperienza in panchina.
Lo scudetto all'esordio in serie A con il grande Milan; la partita perfetta contro il Real Madrid, trafitto cinque volte; Barcellona invasa da ottantamila milanisti; la finale vinta con lo Steaua, per la sua prima Coppa dei Campioni; l'epopea del mondiale americano del '94: questi sono alcuni gloriosi momenti della vita di Arrigo Sacchi, il "profeta di Fusignano". È proprio a partire dal piccolo paese natale a una trentina di chilometri da Ravenna che si sviluppa il racconto autobiografico di Arrigo: il padre gli regala il primo pallone e lui è il bambino più felice del mondo, gioca terzino sinistro ma capisce subito di non essere tagliato per il "calcio giocato". Sarà Alfredo Belletti, bibliotecario e maestro di vita, il primo a suggerirgli un'altra via per rimanere nell'ambiente: "Se non puoi giocare, fa' l'allenatore!". In questo libro, Sacchi ci spiega che cosa ha significato per lui "fare l'allenatore": lasciare il posto sicuro in una fabbrica di scarpe e scegliere un lavoro ricco di incognite e, all'inizio, non certo remunerativo; spaccare in due il mondo del giornalismo sportivo e del tifo con l'integralismo della sua filosofia calcistica. Lo guiderà, in ogni tappa della sua incredibile carriera un ardente e appassionato amore per il calcio, per lo sport inteso anche come etica e scuola di vita, capace di formare il destino non solo di un uomo, ma anche dei giovani di un intero Paese.

"Per Amore - Storia di Carolina (e Alex)" libro scritto da due giornalisti del Corriere della Sera (Gaia Piccardi e Andrea Pasqualetto) che merita di essere letto per l'accuratezza con la quale gli autori hanno ricostruito l'intricata vicenda (sportiva e d'amore) di Carolina Kostner e Alex Schwazer. Tra sentimenti, sport e doping.
Quando la mattina del 30 luglio 2012. Carolina Kostner apre la porta di casa all'ispettore antidoping e mente dicendo che il suo fidanzato Alex non è lì, lo fa per amore. Fa quello che ci si aspetta da una donna innamorata. Quel gesto le è costato caro: la squalifica a un anno e 4 mesi, oltre alla credibilità di campionessa. Per lei che trae la sua felicità dal volteggiare sul ghiaccio, la condanna è pesantissima. Non pensava di pagare quel prezzo, quando nell'aprile del 2008, reduce da molti successi sportivi, incontra Alex Schwazer, la promessa della marcia italiana, colui che da lì a poco avrebbe conquistato il gradino più alto del podio all'Olimpiade di Pechino. Si innamora di lui in un attimo, ricambiata. Sono giovani, belli, determinati. Si piacciono, si capiscono, accettano i sacrifici imposti dai rispettivi sport. Si ammirano. Carolina si fida ciecamente di quel bel ragazzo biondo, taciturno ma concreto, lo immagina in futuro come il padre dei suoi figli. Non vede le ombre che si allungano su di loro. Lei, che si è rialzata più volte da momenti bui a forza di allenamenti e volontà, pensa che il suo uomo faccia lo stesso. Non è così. Questa è la storia di un amore tradito, dove la rivale non è un'altra donna, ma il doping. Ma è anche molto di più...

Goal Economy è il libro (per ora) definitivo sul calcio business. Marco Bellinazzo, giornalista del Sole 24 Ore, racconta in modo documentatissimo il rapporto tra calcio e business, disegnando gli scenari attuali e immaginando quelli futuri. 
La neonata Lega del Nordamerica, quella australiana, indiana e quelle mediorientali hanno risorse e pubblico tali da poter arrivare fra pochi anni a far concorrenza alle principali Leghe europee, soprattutto a chi come la nostra Serie A non ha saputo innovarsi. La stessa geopolitica di Russia e Cina, con le manovre dei loro oligarchi, s'interseca sempre più spesso con i meccanismi mediatici del calcio. Seguire il filo delle multinazionali che foraggiano squadre nei più diversi Paesi ci dà l'immagine vivida di cosa sia la "globalizzazione". Questo libro è un viaggio nel cuore del calcio globalizzato di oggi. Continente per continente, lega per lega, spiega cosa c'è dietro le cifre, gli uomini e gli intrecci di interessi di un business multimiliardario che ha superato tutti gli altri sport per ricavi e giro d'affari. Perché se è vero che i fatturati non fanno goal, scrivono però la storia del calcio e ci rivelano dove andrà.