BLOG-IN DENTRO LO SPORT

Commenti e riflessioni sullo Sport e sul rapporto con Tv, Media, Marketing. Presentazione grandi eventi sportivi (calcio, ciclismo, basket, atletica, rugby), Olimpiadi. Inchieste su doping, diritti televisivi, giustizia sportiva. Recensioni libri sportivi. Blog che promuove la #culturasportiva

GIRO D'ITALIA 2013

Il percorso, le tappe, le altimetrie, le salite del Giro d'Italia 2013. Approfondimenti sulle frazioni più importanti, commenti e analisi su squadre, protagonisti e copertura Tv-Media. (foto by Sirotti - Stephill.tv)

TV - MEDIA - MARKETING

Analisi e commenti sul rapporto tra Tv, Media, Marketing e Sport. News e approfondimenti sul business che ruota attorno ad eventi, squadre e atleti. Approfondimenti su Programmi Tv, Editoria, Social Media, Sponsor, Eventi.

CALENDARIO CICLISMO 2013

Tutte le date del calendario ciclistico World Tour 2013. Dalle prime corse stagionali in Australia, alle Grandi Classiche di primavera, dalle Corse a tappe sino al Lombardia. Senza dimenticare i Mondiali italiani: appuntamento a Firenze a fine settembre. (foto by Sirotti - Stephill.tv)

INCHIESTE E SPECIALI

Le Inchieste e gli Speciali di Blog-In. Analisi su Diritti Tv, Bilanci, Fair Play Finanziario Ranking FIFA, UEFA, Giustizia Sportiva, Doping, ecc. Uno spazio per chi vuole andare "dentro lo sport", approfondendone meccanismi, regole e distorsioni.

venerdì, settembre 27, 2013

Mondiali Brasile 2014 - Gli Stadi (e i biglietti)

Inizia il percorso di avvicinamento di Blog-In alla Fifa World Cup - Brasile2014. I Mondiali brasiliani sono probabilmente il non plus ultra per il mondo pallonaro (specie se si pensa all'edizione del 2022  in Qatar: qualcuno, giustamente, parla già di "inverno dei Mondiali"). Si gioca nella patria del calcio, in casa della nazionale pentacampeao, nello stadio più famoso al mondo (il Maracanà).
Proprio dagli stadi di Brasile2014 (e dai biglietti dei Mondiali 2014parte il viaggio di Blog-In. Ecco breve excursus sui 12 impianti che ospiteranno la 22esima edizione della Coppa del Mondo.

1. STADIO MARACANA' (Rio de Janeiro)
Capienza: 90.000 spettatori
Ospiterà la Finale dei Mondiali 2014



2. STADIO NAZIONALE DI BRASILIA (Brasilia)
Capienza: 71.500 spettatori
Ospiterà la Finale per il terzo e quarto posto (oltre che un quarto e un ottavo di finale)



3. ESTADIO MINEIRAO (Belo Horizonte)
Capienza: 66.850 spettatori
Ospiterà una semifinale



4. ARENA PANTANAL (Cuiabà)
Capienza: 43.000 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi



5. ARENA DE BAIXADA (Curitiba)
Capienza: 40.000 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi


6. ESADIO CASTELAO (Fortaleza)
Capienza: 64.165 spettatori
Ospiterà un opttavo e un quarto di finale


7. ARENA AMAZONIAS (Manaos)
Capienza: 43.710 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi



8. ESTADIO DAS DUNAS (Natal)
Capienza: 42.000 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi



9. ESTADIO BEIRA RIO (Porto Alegre)
Capienza: 50.287 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi e un ottavo di finale



10. ARENA PERNAMBUCO (Recife)
Capienza: 43.921 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi e un ottavo di finale



11. ARENA FONTE NOVA (Salvador)
Capienza: 56.500 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi, un ottavo di finale e un quarto di finale



12. ARENA DI SAO PAULO (SAO PAULO)
Capienza: 50.287 spettatori
Ospiterà 4 match della fase a gruppi e un ottavo di finale


BIGLIETTI BRASILE 2014 - Ovviamente vivere l'evento Mondiale dal vivo è il sogno di tutti i tifosi. Un'esperienza straordinaria che permetterà di unire la passione calcistica alla curiosità di conoscere da vicino una nazione straordinaria come il Brasile. Come visto, saranno 12 le città coinvolte. Il primo match si disputerà a San Paolo il 12 giugno 2014, alle ore 17 locali. Altre 63 partite porteranno due squadre a giocarsi la finale allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro il 13 luglio. Un mese di calcio ai massimi livelli. Già da ora è possibile acquistare i biglietti dei Mondiali 2014. A dicembre la FIFA effettuerà il sorteggio dei gironi e i tifosi dell'Italia potranno studiare tabellone e possibili incroci per tifare dal vivo gli azzurri di Cesare Prandelli. Per gli inguaribili ottimisti o per gli amanti degli Eventi con la E maiuscola, invece, si può by-passare lo studio del calendario e puntare al massimo: i biglietti della finale mondiale!

sabato, settembre 21, 2013

Basket e ascolti Tv - Tra scelte editoriali e cultura sportiva

Domani si disputa la finale di Eurobasket 2013.tra Lituania e Francia. L'edizione slovena dell'Europeo di basket è stata molto equilibrata o, per dirla con il bellissimo video FIBA, ricca di very tough games. Peccato che il pubblico sloveno - meglio di Lubiana - non abbia riempito la splendida Stozice Arena nelle partite in cui non era coinvolta la nazionale di casa.  L'Italia è andata oltre le aspettative, spingendosi fino ai quarti di finale (questo pomeriggio la sfida con la Serbia per il pass Mondiale). Nonostante le assenze illustri, gli azzurri hanno saputo conquistare gli appassionati andando spesso oltre i propri limiti.

ASCOLTI TV - Eurobasket è stata anche un'ottima opportunità per verificare la popolarità del basket in Italia. Dopo anni di delusioni azzurre e con un campionato lontano anni luce dai fasti degli anni '80 e '90, era interessante monitorare quanti italiani avrebbero seguito la nazionale di Pianigiani.
Le premesse non erano certo delle migliori. La nazionale si presentava senza due dei giocatori più famosi (Bargnani e Gallinari) e la copertura televisiva dell'evento era stata in dubbio fino a un paio di settimane prima del via. 
Alla fine la Rai ha acquisito i diritti dell'evento, trasmettendolo (solo su digitale terrestre) su RaiSport 1 e RaiSport 2. Prima di effettuare alcune considerazioni, ecco i dati d'ascolto di alcuni match degli azzurri:
  • Italia-Lituania 809,433 spettatori, share 3,25% (quarti di finale)
  • Italia-Slovenia 807 mila spettatori, share 3.26%
  • Italia-Svezia 326 mila spettatori, share 3.09% 
  • Italia-Grecia 457 mila spettatori, share 3.91%.
  • Italia-Finlandia 453mila spettatori, share 4.36%
  • Italia-Turchia 265 mila spettatori, share 2,73%
  • Italia-Russia 309 mila ascoltatori, share 1.38% (debutto)
Si nota una crescita costante degli ascolti. Tuttavia, la barriera del milione di telespettatori non è mai stata avvicinata, nonostante alcuni match (Lituania e Slovenia) si siano disputati in prime time, quindi senza la scusante dell'orario sfavorevole. 
Ma come possiamo leggere questi dati in senso assoluto? I telespettatori che hanno seguito Eurobasket 2013 sono stati pochi, pochini, abbastanza o molti? Per capirlo possiamo effettuare un confronto con gli altri Paesi. In particolare con Francia e Spagna, protagoniste della bellissima semifinale. Ecco i dati d'ascolto del match di ieri sera:

IN FRANCIA - 1,3 milioni di telespettatori (2 milioni nel corso dei supplementari)
IN SPAGNA - 3,1 milioni di telespettatori (4,4 milioni nel corso dei supplementari)

Il dato francese è senza dubbio in linea con quello italiano. Quello spagnolo, invece, è impressionante. Del resto il basket in Spagna ha raggiunto una popolarità strepitosa negli ultimi anni, con club estremamente competitivi e palazzetti stracolmi. Se si considera che in Italia ci sono 60 milioni di abitanti e in Spagna 46, il dato assume una valenza ancora maggiore.

A questo punto ci si deve interrogare sul perché il basket in Spagna (e in molte altre nazioni) riesca ad attirare così tanto pubblico, mentre in Italia non si arrivi nemmeno al milione di telespettatori per un quarto di finale ad un Europeo.
A mio avviso sono due i fattori determinanti: scarsa cultura sportiva e scelte editoriali discutibili.

CULTURA SPORTIVA E SCELTE EDITORIALI - Su queste colonne ho scritto diversi post relativi alla scadente cultura sportiva dell'italiano medio. L'ultimo in ordine cronologico è questo. L'italiano segue quasi esclusivamente il calcio (giocato ma anche parlato). Per gli altri sport vige la "legge di Tomba": uno sport diventa bello e avvincente solo se c'è un atleta italiano che vince. Lo diventa ancora di più se questo atleta è anche un "personaggio" spendibile a livello mediatico. Alberto Tomba e lo sci alpino sono solo uno dei tanti esempi che si potrebbero fare in tal senso.
Tuttavia, a mio parere, non è solo "colpa" del tifoso italiano. Anche i media hanno le loro precise responsabilità. Senza tornare sul discorso sviluppato nel suddetto post, sono assolutamente convinto che se la Rai, anziché trasmettere le partite principali dell'Europeo su RaiSport 1 o 2, le avesse mandate in onda su una delle tre reti generaliste, il numero di persone che avrebbero seguito la nazionale di Pianigiani sarebbe stato decisamente superiore. Questo per una semplicissima ragione. I canali del digitale terrestre sono spesso di nicchia, vale a dire sono conosciuti soltanto dagli appassionati. Difficilmente una persona che non segue abitualmente il basket (o un altro sport) digiterà sul telecomando il numero 57 o 58. Il digitale terrestre ha determinato una frammentazione dell'offerta televisiva, ma la stragrande maggioranza delle persone sceglie i primi 6-7 canali del telecomando (un'eccezion in tal senso è Real Time). Per questo e per far avvicinare più pubblico possibile allo sport in generale e al basket in particolare - peraltro una delle discipline più televisive in assoluto - sarebbe stato preferibile se la Rai avesse trasmesso i match di prima serata su Rai2 o Rai3. Concretamente: giovedì sera su Rai2 è andato in onda uno degli svariati talk show politici televisivi (Virus, condotto da Nicola Porro) che ha ottenuto il 2,36% di share. Dato di gran lunga inferiore a quello medio della rete. Addirittura inferiore a quello registrato dall'Italbasket su Raisport 1. Se Italia-Lituania fosse stata trasmessa su Rai2, i dati d'ascolto sarebbero stati nettamente superiori, con l'ulteriore beneficio di avvicinare nuovi potenziali appassionati alla pallacanestro e allo sport in generale.
Questo in un mondo televisivo ideale, non certo gestito secondo logiche politiche.

venerdì, settembre 20, 2013

Mondiali Ciclismo Firenze 2013 - Favoriti e quote per scommettere

Si avvicinano i Mondiali di Ciclismo 2013. Da domenica prossima la Toscana ospiterà una settimana iridata che si preannuncia spettacolare. Dopo aver visto percorso, altimetria e salite della gara in linea dei professionisti e aver fornito tutte le indicazioni su date, calendario e biglietti, è il momento di analizzare quelli che sono i favoriti tra i professionisti. Come anticipato nel precedente post, la corsa iridata si presenta abbastanza incerta. Il tracciato mondiale è duro, ma probabilmente non così selettivo come in molti hanno sostenuto. I fattori che potranno incidere sulla gara sono molteplici: media della corsa, composizione fughe, meteo. Alla fine, però, considerando il chilometraggio, solamente pochi atleti possono ambire alla maglia iridata.
Stando alle quote Better - quelle di altre agenzie di scommessa non differiscono di molto - il Mondiale di Firenze potrebbe essere una rivincita del meraviglioso duello vissuto al Fiandre 2013 tra Fabian Cancellara e Peter Sagan. In effetti, i due campioni  - pur con preparazioni diverse - arrivano alla settimana iridata in ottime condizioni e sembrano avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Per entrambi, però, ci sono dei punti interrogativi. Cancellara disputerà tre gare in una settimana: crono a squadre, crono individuale e corsa in linea. Il calendario è ben distribuito, ma le fatiche accumulate nelle due prove contro il tempo potrebbero far perdere un po' di brillantezza a Spartacus. Peter Sagan ha dato una dimostrazione di forza strepitosa al Gp di Montreal e appare in netto crescendo di condizione. Il problema per il corridore della Cannondale è la squadra. La Slovacchia è numericamente e tecnicamente inferiore alle principali nazionali. Resta il fatto che se la corsa dovesse decidersi nell'ultimo giro, Sagan è in grado di vincere sia allo sprint che andandosene da solo sull'ultimo strappo.
Il terzo incomodo è Philippe Gilbert che dopo essere rimasto vittima della maledizione della maglia iridata per tutto il 2013, è riuscito a ottenere la prima vittoria del 2013 alla Vuelta. Il belga si è ritirato dalla corsa spagnola al termine della seconda settimana di corsa - il ritiro dalla Vuelta è pratica discussa e discutibile (...) - e arriva al Mondiale con buone sensazioni. Tuttavia, appare un gradino sotto al duo sopracitato. Anche la Spagna si presenta al via con molte ambizioni. Rodriguez e Valverde rientrano tra i favoriti, ma nessuno dei due ha dimostrato di essere ultra-competitivo in questo tipo di gare. Presente anche Contador, volenteroso ma poco brillante a Montreal.
E l'Italia padrona di casa? Onestamente non penso che gli azzurri abbiano grandi chance di successo. A meno di fughe clamorose, gli uomini chiamati a giocarsi il Mondiale saranno Nibali e Pozzato. Il siciliano per poter ambire alla maglia iridata deve sperare di fare il vuoto in via Salviati e involarsi tutto solo verso il traguardo. Difficile. Pozzato ha già ampiamente dimostrato di non essere un vincente. Magari a Firenze smentirà tutti con uno sprint regale, ma alla vigilia in pochi lo danno sul gradino più alto del podio (la quota lo dimostra).
Altri corridori da tener d'occhio - anche in ottica scommessa - sono Gesink (in formissima nella trasferta canadese) Rui Costa, Boasson Hagen, Kolobnev (sempre competitivo al Mondiale) e Van Avermaet. La Francia si presenta al via con una buona squadra: Vichot e Voeckler possono incendiare la corsa.

PRONOSTICO BLOG-IN: PETER SAGAN

Ecco i favoriti del Mondiale di Firenze 2013 secondo le quote di Better:
  1. CANCELLARA 4.5
  2. SAGAN 5
  3. GILBERT 10
  4. NIBALI 15
  5. RODRIGUEZ 15
  6. VALVERDE 15 
  7. BOASSON HAGEN 25
  8. VAN AVERMAET 25
  9. RUI COSTA 30
  10. POZZATO 30
  11. QUINTANA 30
  12. GESINK 40
  13. DANIEL MARTIN 40
  14. FROOME 40
  15. VOECKLER 50
  16. VICHOT 50
  17. ULISSI 50
  18. ROCHE 60
  19. SAMUEL SANCHEZ 60
  20. EVANS 60
  21. STYBAR 60
  22. BAKELANDTS 60
  23. BETANCUR 60
  24. LUIS LEON SANCHEZ 75
  25. KOLOBNEV 75
  26. MOLLEMA 75
  27. HUSHOVD 75
  28. URAN 75
  29. CONTADOR 100
  30. ALBASINI 100
  31. VAN GARDEREN 100
  32. ALTRI CORRIDORI 9

martedì, settembre 17, 2013

Mondiali Ciclismo Firenze 2013 - Percorso e Altimetria Gara Professionisti, Calendario e Orari gare, Biglietti e Dirette Tv

Conclusasi la Vuelta 2013 con il trionfo di Chris Horner (sul punto vedi gli approfondimenti sulla pagina Facebook di Blog-In) e terminate le spettacolari gare in terra canadese (a tal proposito propongo una petizione per far disputare il Mondiale sul tracciato del GP del Quebec o su quello del Gp di Montreal), scatta il countdown per i Mondiali di ciclismo 2013 di Firenze. La settimana iridata (22-29 settembre) torna in Italia dopo 5 anni (Varese 2008) e lo fa nella meravigliosa Toscana, terra fortemente legata al ciclismo.
La gara in linea dei professionisti si presenta piuttosto incerta, anche se due atleti - al netto delle tattiche di squadra - sembrano arrivare al Mondiale in condizioni di forma smaglianti: Peter Sagan (impressionante al Gp di Montreal) e Fabian Cancellara (in grande crescita nel corso della Vuelta).


DATE MONDIALI TOSCANA 2013 - Questo il calendario completo delle gare previste ai Campionati mondiali di ciclismo su strada 2013 (22-29 settembre):

DOMENICA 22 SETTEMBRE - CRONOMETRO A SQUADRE
  • DONNE ELITE: PISTOIA-FIRENZE MANDELA FORUM (42,79km) h.10:00
  • UOMINI ELITE: MONTECATINI-FIRENZE MANDELA FORUM (56,8km) h. 14:00
LUNEDI' 23 SETTEMBRE - CRONOMETRO INDIVIDUALI
  • DONNE JUNIOR: FIRENZE CASCINE-FIRENZE MANDELA  F. (14,49km) h.10:00
  • UNDER 23PISTOIA-FIRENZE MANDELA FORUM (42,79km) h.14:00
MARTEDI' 24 SETTEMBRECRONOMETRO INDIVIDUALI
  • UOMINI JUNIOR: FIRENZE CASCINE-FIRENZE MANDELA  F. (25,34km) h.10:00
  • DONNE ELITEFIRENZE CASCINE-FIRENZE MANDELA  F. (25,34km) h.14:00
MERCOLEDI' 25 SETTEMBRE - - CRONOMETRO INDIVIDUALI
  • UOMINI ELITE: MONTECATINI-FIRENZE MANDELA FORUM (56,8km) h. 14:00
VENERDI' 27 SETTEMBRE - GARE IN LINEA
  • DONNE JUNIOR: FIRENZE MANDELA F. -FIRENZE MANDELA  F. (82,85km) h.09:00
  • UNDER 23MONTECATINI T.-FIRENZE MANDELA FORUM (172,79km) h.13:00
SABATO 28 SETTEMBREGARE IN LINEA
  • UOMINI JUNIORMONTECATINI T.-FIRENZE MANDELA F. (139,65km) h.09:00
  • DONNE ELITEMONTECATINI T.-FIRENZE MANDELA  F. (139,65km) h.14:00
DOMENICA 29 SETTEMBREGARE IN LINEA
  • UOMINI ELITE: LUCCA-FIRENZE MANDELA FORUM (272,26km) h. 10:00



PERCORSO GARA PROFESSIONISTI FIRENZE 2013 - La gara più attesa, ovviamente, è quella dei professionisti. Come da tradizione, le gare in linea dei giorni precedenti potranno fornire delle indicazioni sulla difficoltà del tracciato toscano. Nella stra-grande maggioranza dei casi, il percorso mondiale si è rivelato molto meno selettivo rispetto alle previsioni. In molte occasioni, infatti, si è parlato di "percorso durissimo", salvo poi assistere a volate con 25-30 corridori. Sul punto influiscono "tattica di gara" e "livellamento valori in campo".
Qui sotto trovate il dettaglio del percorso con l'altimetria generale (prima parte in linea: Lucca-Firenze 106.6km) e quella specifica del circuito finale (10 giri da 16.6km ciascuno). Il Mondiale 2013 si correrà sulla distanza di 272.2 km.
Molte squadre hanno già provato il circuito finale: giudizi abbastanza variegate. L'impressione è che, come al solito, si sia esagerato nel descrivere le difficoltà dello stesso. Certo, se la corsa dovesse essere tirata sin da subito, ci sarà selezione. Tuttavia, ipotizzando un gruppo composto da 30-40 corridori alla campanella dell'ultimo giro e una successiva discreta scrematura nella salita verso Fiesole, è probabile che la corsa si possa decidere sui 600 metri di Via Salviati, oppure sul dentino al 10% ai meno 3km dall'arrivo. Non è da escludere un arrivo con 15-20 corridori a giocarsi la maglia iridata.
Percorso professionisti Mondiali Firenze 2013



















Altimetria circuito Mondiali Firenze 2013
Questo il video della salita di via Salviati. Impegnativa ma piuttosto breve. Basterà a fare selezione?


BIGLIETTI MONDIALI CICLISMO TOSCANA 2013 - L'organizzazione, attraverso il circuito TicketOne, mette in vendita biglietti e abbonamenti (settimanali o per la tre giorni delle gare in linea) sia per la zona d'arrivo che per Via Salviati. Vedi disponibilità e prezzi.

DIRETTE TV MONDIALI CICLISMO TOSCANA 2013 - Sarà Rai Sport a coprire integralmente la settimana iridata. La gara in linea professionisti sarà trasmessa anche da Rai 3. Dopo diversi anni, invece, Eurosport HD non trasmetterà i Mondiali.

informazioni e dati tratti dal sito ufficiale www.firenze2013.it

martedì, settembre 10, 2013

Eurobasket 2013 - Gruppi, Calendario Partite e Tabellone

L'Europeo di basket (Eurobasket 2013) si disputa in Slovenia dal 4 al 22 settembre. Come accaduto 2 anni fa in Lituania la FIBA ha confermato il format a 24 squadre. Per arrivare ai quarti di finale si disputano due fasi che portano rispettivamente all'eliminazione di 12 e 4 team.
La Slovenia ha superato la (modestissima) concorrenza italiana per l'organizzazione del torneo: la FIP ha ritirato mestamente la propria candidatura un paio di mesi prima della scelta finale.
La prima fase dell'Europeo si disputerà in 4 città (Lubiana, Jesenice, Celje e Capodistria), mentre dalla seconda fase in avanti tutte le partite si giocheranno all'Arena Stožice di Lubiana (13.900 posti). 

FAVORITE - Eurobasket 2013 sarà segnato dall'assenza di molti giocatori che calcano i parquet dell'NBA. Nonostante ciò si preannuncia un'Europeo tecnicamente molto interessante ed equilibrato. Sono molte le squadre che possono ambire al titolo. La Spagna campione uscente è la favorita, ma Francia, Russia, Grecia, Lituania, Serbia e la stessa Slovenia possono dire la loro.

Per seguire live Eurobasket 2013, sulla barra laterale del blog è attivo il widget ufficiale con risultati e tabellini.


PRIMA FASE - Si qualificano alla seconda fase le prime 3 classificate di ogni girone.
Questi i 4 gruppi di Eurobasket 2013







CALENDARIO ITALIA - L'Italia è inserita nel gruppo D e giocherà i 5 match della prima fase a Koper (Capodistria). Scelta logisticamente apprezzabile che permetterà ai molti appassionati italiani di assistere dal vivo ai match della squadra di Pianigiani (Capodistria dista pochi chilometri da Trieste).
Venendo all'aspetto tecnico è evidente che già con il roster al completo l'Italia avrebbe avuto le sue difficoltà a superare il primo turno. Con le assenze di Gallinari, Hackett e Bargnani le speranze di approdare alla seconda fase si riducono notevolmente. Ci si affida al famoso "gruppo" e all'abilità di Pianigiani che dalle macerie sta lavorando sulle fondamenta. 
Analizzando il calendario degli azzurri, appare chiaro che le speranze di passare il turno passino in gran parte per i primi due incontri contro Russia (durissima) e Turchia (difficile). La Finlandia non va sottovalutata (è stata avversaria assai indigesta negli ultimi anni), mentre la Grecia appare fuori portata. L'ultima sfida contro la Svezia dovrebbe essere la più facile, ma arrivati a questo punto i giochi saranno praticamente fatti.

Questo il calendario delle partite dell'Italia a Eurobasket2013:

Mercoledì 4 settembre: Italia-Russia ore 21:00

Giovedì 5 settembre: Italia-Turchia ore 17:45

Sabato 7 settembre: Italia-Finlandia ore 17:45

Domenica 8 settembre: Grecia-Italia ore 17:45

Lunedì 9 settembre: Italia-Svezia ore 17:45

CALENDARIO COMPLETO PRIMA FASE EUROPEO BASKET 2013 - La prima fase di Eurobasket 2013 si disputa tra mercoledì 4 e lunedì 9 settembre. Le squadre hanno un solo giorno di riposo.


SECONDA FASE - Le 12 qualificate della prima fase vengono divise in 2 gironi da 6 squadre ciascuno. Tali gironi (gruppi E ed F) sono composti rispettivamente dalle prime 3 squadre dei Gruppi A e B  e dalle prime tre squadre dei gruppi C e D. Ogni squadra disputa 3 partite (contro le 3 squadre contro cui non ha giocato nella prima fase).
Si qualificano ai quarti di finale le prime 4 classificate di ogni girone (tra parentesi il punteggio con cui partono nel secondo girone).

GRUPPO E
FRANCIA 2v./0s.
SERBIA 2/0
LITUANIA 1/1
UCRAINA 1/1
LETTONIA 0/2
BELGIO 0/2

GRUPPO F
ITALIA 2v./0s.
SPAGNA 1/1
SLOVENIA 1/1
CROAZIA 1/1
FINLANDIA 1/1
GRECIA 0/2

La seconda fase di Eurobasket 2013 si disputa tra l'11 e il 16 settembre.
Questo il calendario del Gruppo E di Eurobasket 2013:

GIOVEDI' 12 SETTEMBRE
ore 14:30 FINLANDIA-CROAZIA
ore 17:45 GRECIA-SPAGNA
ore 21:00 SLOVENIA-ITALIA 

SABATO 14 SETTEMBRE
ore 14:30 CROAZIA-ITALIA
ore 17:45 FINLANDIA-SPAGNA
ore 21:00 SLOVENIA-GRECIA

LUNEDI' 16 SETTEMBRE
ore 14:30 GRECIA-CROAZIA
ore 17:45 ITALIA-SPAGNA
ore 21:00 SLOVENIA-FINLANDIA

QUARTI DI FINALE
18 settembre ore 17.30
SERBIA vs SPAGNA ____SPAGNA
18 settembre ore 21.00
SLOVENIA vs FRANCIA____FRANCIA
19 settembre ore 17.30
CROAZIA vs UCRAINA____CROAZIA
19 settembre ore 21.00
LITUANIA vs ITALIA____LITUANIA

SEMIFINALI
20 settembre ore 17.45
CROAZIA vs LITUANIA
15 settembre ore 21.00
SPAGNA vs FRANCIA

FINALE 3°-4° POSTO
22 settembre ore 17.30
CROAZIA-SPAGNA

FINALE EUROBASKET 2013
22 SETTEMBRE ORE 21.00 


LITUANIA-FRANCIA 66-80

FRANCIA CAMPIONE


venerdì, settembre 06, 2013

Juventus 2013/2014 - Il punto dopo il mercato: analisi della rosa e prospettive

Terminato finalmente l'estenuante calciomercato estivo (sul punto spero di poter qualche riga nell'analisi generale delle formazioni della Serie A 2013/2014), è il momento dei consueti approfondimenti di Blog-In su alcune delle squadre principali. Partiamo dalla Juventus 2013/2014. La formazione bianconera ha già conquistato la Supercoppa Italiana superando con un perentorio 4-0 la Lazio - per giunta all'Olimpico di Roma - e ha conquistato piuttosto comodamente i primi 6 punti in campionato battendo Sampdoria e ancora Lazio (altri 4 gol).

MERCATO E ROSA - Rispetto allo scorso anno la dirigenza Juventus era attesa da un lavoro più qualitativo che quantitativo. Occorreva puntellare la rosa, migliorandola in tutti i reparti con un occhio di riguardo all'attacco (buono a livello italiano, assolutamente inadeguato per competere ai massimi livelli europei: vedi andata di Bayern-Juventus). Il tutto rispettando la cosiddetta "potenza di fuoco" indicata da Andrea Agnelli: 200 milioni di euro complessivi tra stipendi e ammortamenti. In sintesi: rafforzare una squadra bi-campione d'Italia rispettando determinati parametri finanziari. Missione non semplice. Nel complesso Marotta e Paratici hanno svolto un buon lavoro, agendo sia sul presente che in chiave futura. Sotto quest'ultimo profilo, la dirigenza bianconera si è mossa molto bene: giocatori come Gabbiadini, Berardi, Zaza e lo stesso Masi sono una garanzia per il futuro. Angelo Ogbonna non è stato pagato poco, ma considerando la penuria di centrali difensivi di spessore, si tratta di un buon acquisto. Anche perché Ogbonna può ricoprire diversi ruoli, sia nella difesa a 3 che in quella a 4. In particolare, come da amichevoli estive, l'ex torinista può essere il vice-Bonucci come regista della difesa a 3 (farlo giocare al posto di Barzagli sul centro destra, come negli ultimi minuti di Juventus-Lazio, invece, appare un po' forzato). Per il resto il reparto arretrato è estremamente lungo e valido, sia per giocare a 3 che a 4. Un vice Asamoah sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma passando a 4 possono giocare sia Chiellini che Ogbonna, mentre nel 3-5-2 Peluso, Padoin e De Ceglie possono sostituire il ghanese in alcuni match non di cartello. Da non dimenticare la duttilità di Martin Caceres, vero e proprio jolly difensivo.
Il centrocampo non ha subito sostanziali modifiche. Se ne è andato Giaccherini che ha brillato alla Confederations Cup, ma il cui impatto nella seconda stagione juventina è stato assai limitato (buona parte dei pochi minuti disputati nel 2012/2013 sono arrivati in pieno garbage time, vale a dire a Scudetto conquistato). I due veri acquisti sono Paul Pogba e Mauricio Isla. Il francese è pronto per diventare titolare inamovibile. Raramente si sono visti centrocampisti così completi. Come già scritto, più che Vieira, Pogba ricorda per duttilità, fisicità e tecnica il grande Yaya Tourè. La domanda da porsi è la seguente: in un big match, con tutti i centrocampisti sani, quali saranno i tre centrocampisti centrali schierati da Conte? Può dipendere anche dalle caratteristiche dell'avversario, ma in linea di massima il terzetto dovrebbe essere formati da Pogba-Pirlo-VidalMarchisio giocherà molte partite, ma la sensazione è che abbia perso la patente di "titolarissimo".
Il cileno, invece, dopo una difficile prima stagione in bianconero, può riscattarsi e dimostrare di essere un valido esterno destro per il 3-5-2. Scalzare Lichtsteiner non sarà semplice, ma il ruolo è estremamente dispendioso e lo svizzero dovrà tirare il fiato nel corso della stagione. La partenza di Marrone limita la possibilità di turnover, ma Padoin e lo stesso Asamoah possono dare una mano ai 4 suddetti. Capitolo a parte per Simone Pepe. Se recupererà la condizione della stagione 2011/2012, il centrocampista romano permetterà a Conte di avere una soluzione in più per il 3-5-2 (che, in realtà, è davvero un 3-3-4 con i due esterni che giocano all'altezza delle 2 punte: in rete ho visto un'immagine esemplificativa; spero di rintracciarla) e di poter finalmente schierare il 4-3-3. L'attacco, come detto, era il reparto che necessitava di maggiori cambiamenti. Tevez è il giocatore ideale per le idee offensive di Conte. Tecnico ma allo stesso tempo fisico e disponibile al sacrificio. Assieme a Vucinic può combinare molto bene, uscire dalla marcatura dei difensori avversari e dettare i tempi per l'inserimento dei centrocampisti (cosa già viste in queste prime partite). Llorente è arrivato a parametro zero e deve togliersi un po' di ruggine dopo l'anno difficile trascorso a Bilbao. Il basco è una valida alternativa, in grado sia di scambiare palla a terra che di ricevere i cross in mezzo all'area. Giovinco e Quagliarella completano un reparto estremamente competitivo. Qualcuno  - lo stesso Conte (verità o finzione?) - ha storto il naso per la cessione di Matri al Milan. L'ex cagliaritano è un buon attaccante, bravo a finalizzare, molto meno a duettare con i compagni. Numericamente Tevez è arrivato al posto di Matri, mentre Llorente è andato a sostituire Bendtner (Anelka arrivò per l'infortunio del danese). Mettendola così non si può certo dire che il reparto avanzato della Juventus sia meno forte rispetto a quello dello scorso anno...

PROSPETTIVE - E' certamente la squadra più completa e competitiva della Serie A. Vincere il terzo Scudetto consecutivo non è semplice, ma le fondamenta costruite da Conte - a livello tecnico, tattico e motivazionale - rappresentano una garanzia assoluta. Altro discorso a livello europeo. Spesso ci si riempie la bocca dicendo "Quest'anno l'obiettivo è la Champions". Si tratta di una forzatura. Solo 2-3 squadre possono puntare dichiaratamente alla conquista del trofeo più prestigioso e nemmeno loro sono sicure di giungere in finale. Per arrivare in fondo alla Champions servono diverse componenti e non è detto che migliorando la rosa si ottenga un risultato superiore a quello della stagione precedente. Un esempio: lo scorso anno la Juventus vinse il girone e agli ottavi affrontò - in un periodo di forma non ottimale - una squadra non trascendentale come il Celtic. Quest'anno non sarà semplice stare davanti al Real Madrid nella fase a gruppi. Arrivando secondi nei gironi si pescherebbe, molto probabilmente, una formazione di grande livello contro cui si può anche uscire. Ne sa qualcosa il Manchester United 2012/2013, eliminato agli ottavi dal Real Madrid. Insomma, questa Juventus può fare strada anche in Europa, ma senza illusioni o fissazioni.

BIGLIETTI JUVENTUS 2013/2014 - Lo Juventus Stadium ha rappresentato una svolta epocale per il club bianconero. Qualcuno si lamenta per la capienza limitata del nuovo impianto. Se ne può discutere a lungo. Resta il fatto che assistere ad un match nello stadio bianconero è un'esperienza che tutti i tifosi juventini vorrebbero provare. Non è semplice trovare posto allo Stadium. Per questo consiglio il servizio Ticketbis.it (si possono acquistare i tagliandi per molti altri eventi). Per i match della Juventus (trovi l'elenco completo, anche dei match in trasferta contro Inter, Fiorentina, Napoli e Real Madrid) compra i biglietti qui. Attraverso il servizio di ticketbis, in pochi passaggi, si possono scegliere e acquistare online i tagliandi per tutti i match dei bianconeri, in casa e in trasferta, per la Serie A e la Champions.

martedì, settembre 03, 2013

I palloni ufficiali di Champions League ed Europa League 2013/2014

Finale 13 – Pallone ufficiale UEFA Champions League™ 2013/2014
adidas Finale 13 sarà utilizzato durante la fase a gironi della UEFA Champions League 2013/2014 e come i palloni precedenti ha una superficie che garantisce un grip ottimale in fase di impatto o presa.
Il design, nei colori bianco/rosso/argento/nero, presenta dei raggi che partono dal logo della Champions League e rappresentano l’energia emanata dagli stadi durante le partite, che si irradia, sotto forma di fasci di luce, in tutta Europa.   




Pallone ufficiale UEFA Europa League™ 2013/2014
Il pallone ufficiale per la stagione 2013/2014 di UEFA Europa League ha un nuovo design ispirato dalle linee curve del trofeo e conserva gli iconici colori rosso e giallo.


Gamedayplus experience
In questa stagione adidas lancerà la piattaforma social interattiva Gamedayplus per celebrare la storica partnership con la UEFA Champions League: sarà ospitata principalmente su twitter @adidasfootball e comprenderà una serie di esperienze e premi per chi parteciperà. L’attivazione sarà supportata da grandi allenatori come Pep Guardiola (FC Bayern Monaco), José Mourinho (Chelsea FC) e Carlo Ancelotti (Real Madrid CF). Da metà settembre i fan potranno accedere all’esperienza online su www.adidas.com/gamedayplus e @adidasfootball on Twitter.

Eurobasket 2013 in Tv e su Internet - Dirette su Raisport, Rai.tv e Livebasketball.tv

Dopo un'estate infarcita di polemiche e tensioni tra il presidente della FIP Petrucci e i vertici della Rai, finalmente, alla fine di agosto, è arrivata la fumata bianca: Eurobasket 2013 sarà trasmesso in diretta da Raisport 1 e Raisport 2. Certamente una buona notizia per tutto il movimento cestistico. Un Europeo oscurato sarebbe stato un delitto. L'Italia, visti i numerosi forfait e i recenti risultati delle amichevoli di preparazione, parte piuttosto indietro nella considerazione di esperti e bookmakers. Passare il primo girone, sarebbe già un ottimo risultato per la squadra di Simone Pianigiani.


Tutte le partite trasmesse in diretta dalla Rai saranno disponibili anche sul web (Raisport e Rai.tv).

Questo il calendario completo delle dirette Tv di Raisport a Eurobasket 2013:

04/09 mer Girone-Fase 1 SPAGNA-CROAZIA 17:45 RS1
04/09 mer Girone-Fase 1 ITALIA-RUSSIA 21:00 RS1 
05/09 gio Girone-Fase 1 ITALIA-TURCHIA 17:45 RS1 
05/09 gio Girone-Fase 1 GRECIA-RUSSIA 21:00 RS1
06/09 ven Girone-Fase 1 FRANCIA-ISRAELE 21:00 RS1
07/09 sab Girone-Fase 1 ITALIA-FINLANDIA 17:45 RS1 
07/09 sab Girone-Fase 1 TURCHIA-GRECIA 21:00 RS2
08/09 dom Girone-Fase 1 ITALIA-GRECIA 17:45 RS2 
08/09 dom Girone-Fase 1 SLOVENIA-CROAZIA 21:00 RS1
09/09 lun Girone-Fase 1 GRECIA-FINLANDIA 14:30 RS1
09/09 lun Girone-Fase 1 ITALIA-SVEZIA 17:45 RS1 
09/09 lun Girone-Fase 1 TURCHIA-RUSSIA 21:00 RS1
11/09 mer Girone-Fase 2 14:30 RS2
11/09 mer Girone-Fase 2 17:45 RS2
11/09 mer Girone-Fase 2 21:00 RS2
12/09 gio Girone-Fase 2 (D3) 14:30 RS2
12/09 gio Girone-Fase 2 (D1) 17:45 RS2
12/09 gio Girone-Fase 2 (D2) 21:00 RS2
13/09 ven Girone-Fase 2 14:30 RS2
13/09 ven Girone-Fase 2 17:45 RS2
14/09 sab Girone-Fase 2 (D2) 14:30 RS2
14/09 sab Girone-Fase 2 (D3) 17:45 RS2
14/09 sab Girone-Fase 2 (D1) 21:00 RS2
15/09 dom Girone-Fase 2 14:30 RS2
15/09 dom Girone-Fase 2 17:45 RS1
15/09 dom Girone-Fase 2 21:00 RS1
16/09 lun Girone-Fase 2 (D1) 14:30 RS2
16/09 lun Girone-Fase 2 (D2) 17:45 RS1
16/09 lun Girone-Fase 2 (D3) 21:00 RS1
18/09 mer Quarti di finale 17:30 RS1
18/09 mer Quarti di finale 21:00 RS1
19/09 gio Quarti di finale 17:45 RS1
19/09 gio Quarti di finale 21:00 RS1
20/09 ven Semifinale 17:45 RS1
20/09 ven Semifinale 21:00 RS2
22/09 dom Finale 3°-4° posto 17:30 RS1
22/09 dom Finale 1°-2° posto 21:00 RS1

NIENTE TV KOPER CAPODISTRIA - Gli appassionati di Friuli Venezia Giulia e dintorni non potranno gustarsi come da tradizione le telecronache di Sergio Tavcar su Tv Koper Capodistria. A spiegare i motivi dell'oscuramento di Eurobasket 2013 su Tv Koper lo stesso Tavcar nel suo (consigliatissimo) sito: "anche in Slovenia è stata creata, con capitale mitteleuropeo (non vorrei dire cose sbagliate, mi sembra ceco-ungherese con americani dietro), una Pay Tv di contenuto sportivo che è entrata prepotentemente sul mercato accaparrandosi più o meno tutti i diritti possibili. Per cui noi della TV di Stato abbiamo in pochi anni perso la Champions' League, l'Eurolega, la Lega Adriatica, addirittura la Champions' League di pallamano, per non parlare della Lega EBEL e dei Mondiali di hockey, per cui ci sono rimaste veramente solo le briciole, tipo la Coppa del mondo di sci o i contratti a lungo termine, tipo Olimpiadi – almeno quelle! però solo fino a Rio '16. Già due anni fa la Pay Tv acquisì i diritti degli Europei in Lituania cedendo i secondi diritti alla RTV di Slovenia, dunque anche a noi. Stavolta si sono fatti furbi. Costretti a dare i secondi diritti alla TV di Stato per le stesse ragioni di interesse nazionale per le quali la RAI trasmette le partite dell'Italia dei Mondiali di calcio stavolta si sono premurati di firmare il contratto solo e esclusivamente con l'Unità di base TV Slovenija, dalla quale è escluso il Centro Regionale Koper-Capodistria. E' ovvio che una emittente che trasmette per una sparuta minoranza non sia di interesse nazionale, per cui a Lubiana al momento della firma non si sono certamente mossi vigorosamente in nostro favore per includerci nel pacchetto. Per cui siamo alla fine rimasti, come dicono in Serbia, come coloro che camminano scalzi sulle spine. Se vi interessa, tutto quello che avremo degli Europei sarà il diritto di cronaca di massimo 90 secondi al giorno per i TG senza possibilità di archivio. Interviste invece quante ne vorremo. Sai che gioia".

EUROBASKET SU INTERNET - Per chi non volesse perdersi nemmeno un'azione di Eurobasket 2013 e gustarsi quindi tutti i match (la Rai ne trasmetterà al massimo 3 al giorno a fronte di 12 o 6 gare della prima fase), c'è la possibilità di seguire tutti i match in live streaming (oppure in on demand) tramite il sito: www.livebasketball.tv/. Il costo dell'abbonamento mensile è di € 11.99.