martedì, agosto 13, 2013

Mondiali Atletica 2013 - Presentazione e Pronostici 4^ giornata (di Vittorio Virgili)

Nella quarta giornata dei Mondiali di Mosca sono in programma 5 finali. 
1) 400 metri maschili
Continua la sfida infinita tra Kirani James a Lashawn Merritt. I due campioni olimpici (Kirani a Londra, Merritt a Pechino) si daranno battaglia fino all’ultimo metro come accaduto 2 anni fa a Daegu dove il giovanissimo James ebbe la meglio per pochi centesimi.
Tutto può accadere ma sicuramente favorito è il campione olimpico di Londra. Da tenere d’occhio il ventenne Santos già argento un anno fa in Gran Bretagna.


2) Salto con l’asta femminile
Gara equilibratissima negli ultimi anni dopo il regno della zarina Isinbayeva con l’americana Suhr, la polacca Rogowska e la brasiliana Murer che si sono avvicendate sui podi più importanti. Assente la polacca potrebbe inserirsi la cubana Silva. Favorita rimane la russa che gioca in casa. Io prevedo una sfida Suhr- Isinbayeva all’ultimo salto.


3) 800 Maschili
Dopo le semifinali è uscito un unico grande favorito, l’etiope Aman che è apparso in una condizione straripante. Gli 800 però, si sa, sono una gara a parte con la tattica che la fa da padrona (se non ti chiami Rudisha che a Londra corse da solo  il record del mondo, cosa sovrannaturale senza lepri e purtroppo assente per infortunio a Mosca) e potrebbe vincere chiunque, dagli americani Symmonds e Solomon  al giovane Souleiman.


4) 3000 siepi femminili
Solita sfida Kenia-Etiopia con la keniana Chemos e l’etiope Assefa una spanna su tutte le altre.
Se sarà gara equilibrata potrebbero inserirsi le loro connazionali  Ayalew ,Chepkurui e Diro.


5) Lancio del disco maschile
Sfida a tre con favorito il campione di tutto Robert Harting. Contro di lui gli avversari di una vita Kanter e Malachowski.


Nella mattina appena conclusa nella 20km marcia ottimo quinto posto per Elisa Rigaudo dietro russe e cinesi come da noi pronosticato alla vigilia della manifestazione. A vincere la campionessa olimpica Lashmanova che sbaglia due volte la posizione del traguardo e per poco non viene infilata dalla sua connazionale Kirdyapkina. Poteva essere una tripletta russa ma Vera Sokolova è stata squalificata dentro lo stadio e a conquistare il bronzo è stata così la cinese Liu.

Vittorio Virgili