mercoledì, dicembre 28, 2011

Bologna - Il punto alla pausa natalizia. Prospettive e mercato

Di Vaio e Ramirez (bolognatg24.it)
BILANCIO PRIMA PARTE - Ci si aspettava un campionato sofferto e la prima parte di stagione lo ha confermato. L'arrivo di Pioli al posto di Bisoli ha portato qualche beneficio, ma le ultime partite del 2011 - pareggio col Milan a parte - hanno evidenziato alcuni problemi strutturali. La difesa è ancora troppo fragile. Lo stesso Gillet ha palesato qualche incertezza di troppo. Il centrocampo è formato principalmente da cursori. Manca qualcuno che sappia consegnare dei palloni puliti ai giocatori offensivi. Di Vaio sembra essere tornato in buona condizione, beneficiando del modulo ad una sola punta che ha spinto in panchina Acquafresca, ancora una volta deludente (giocatore sopravvalutato nei precedenti tornei?). Ramirez e Diamanti sono un lusso per una squadra che deve salvarsi. Possono coesistere ma almeno uno dei due deve sacrificarsi. 

MERCATO, COSA OCCORRE - Dalle voci che circolano la società sta puntando su Mantovani, pupillo di Pioli. Trattativa non semplice (alternative Pasquale dell'Udinese). L'ex clivense darebbe ampie garanzie nel ruolo di terzino sinistro. Manca anche un difensore centrale che possa affiancare Portanova (Sorensen della Juve non sarebbe male, ma non ha grande esperienza). Come detto, l'arrivo di un centrocampista di maggior qualità potrebbe migliorare il gioco offensivo della squadra, demandato di fatto ai 3 giocatori citati. Se Acquafresca dovesse essere ceduto, si potrebbe pensare ad un attaccante che possa alternarsi con Di Vaio.

PROSPETTIVE - La salvezza non sarà semplice, ma guardando l'organico a disposizione di Pioli, confrontato con quello delle altre formazioni che lotteranno per mantenere la categoria, si può dire che i felsinei possono giocarsela quantomeno alla pari. Fondamentale non sbagliare gli innesti di gennaio.

Vedi il punto sulle altre squadre: