venerdì, settembre 02, 2011

Us Open 2011 - Flavia Pennetta elimina Maria Sharapova (Tennisworlditalia.com). Video Primo set


New York (USA). Grande, grande, grande Flavia Pennetta. L'azzurra supera dopo 2 ore e 29 minuti di battaglia la testa di serie numero 3, e principale candidata per la vittoria finale del torneo, Maria Sharapova, col punteggio di 6-3 3-6 6-4, qualificandosi per il quarto turno di questi Us Open 2011.
Buonissima la partita dell'azzurra, brava a non disunirsi specie dopo le occasioni sprecate, e aiutata anche da una avversaria che alla fine mette a referto ben 12 doppi falli. Ma questo non sminuisce minimamente i meriti della nostra, bravissima a vincere contro questa quotata avversaria, e che ora deve impegnarsi per raggiungere quei quarti di finale, già raggiunti nel 2008 e nel 2009, che sembrano alla portata.
Una vittoria meritata, dicevamo, che poteva avere anche proporzioni maggiori. Sull'Artur Ashe Stadium, sotto un pallido sole, la partenza di Flavia era infatti ottima: ben due i break di vantaggio presi, complice un buon gioco da fondo senza sbavature ed una Sharapova autrice di 11 errori gratuiti nei primi 4 giochi. Capolavoro lo scambio sul 3-0 30-30, quando la brindisina dopo un duro botta e risposta da fondo sopra ai 15 colpi vinceva il punto con un superbo drop shot. Perso uno dei due break, sul 4-2 la Pennetta serviva alla grande fino al 40-0: qualche errore di troppo, la prima che non entra, e Masha risaliva a suon di urletti fino al break. Tutto da rifare, ma la Pennetta in campo oggi è lontanissima parente di quella insicura versione 2011, al resto ci pensa l'avversaria: Sharapova rimetteva infatti i (sexy) abiti di Babba Natale e complice un dritto ballerino e un doppio fallo permetteva alla nostra non meno affascinante tennista di servire per il parziale, sul 5-3. Il set point era un insperato recupero di Flavia, sul quale la russa, a campo vuoto, affossava in rete una comoda voleè.
Flavia gettava alle ortiche il secondo set, dove recuperava per due volte un break di svantaggio ma chiamata a servire sul 3-4 sentiva forse la pressione, e dal 30-30 commetteva due doppi falli di seguito che le costavano il servizio ed il parziale, rinviando tutto al terzo set. Dove il record stagionale della Sharapova (12-0 nei match disputati terminati al terzo) veniva finalmente infranto, non senza qualche patema. Pennetta era infatti avanti di un break sin dall'inizio, frutto della quarta palla break, sulla quale la russa spediva in rete un dritto. La brindisina dalla bellezza innata salvava 4 palle del controbreak nel gioco seguente, e saliva fino al 4-1. Qui però cedeva quasi di schianto, non riuscendo più a rispondere alle bordate di Masha. Ma il gioco tenuto sul 4-4, che costringe Maria a servire per rimanere nel set, è quello chiave: la bella siberiana infatti iniziava con due doppi falli, poi subiva un dritto vincente, ed infine, su una debole seconda, non riusciva a prendere la risposta lungolinea, perdendo a 0 il gioco e consegnando il quarto turno a Flavia.
La prossima avversaria della Pennetta nel quarto turno sarà la cinese Shuai Peng, con la quale conduce i precedenti per 4-0. Si apre uno spiraglio più che buono nel tabellone: la vincente infatti sfiderà una tra Niculescu e Kerber nei quarti di finale. Non certo ostacoli insormontabili, in quello spicchio di tabellone che doveva essere dominato da Maria Sharapova. E che ora invece cerca una nuova padrona. Noi speriamo indossi un sexy vestito rosso e parli italiano.

per TennisWorld Italia, Alessandro Varrassi  

Ed ecco il video degli ultimi 3 game del primo set: