lunedì, agosto 29, 2011

Mondiali Atletica Leggera - Daegu 2011: Finale 110 ostacoli - Robles squalificato, vince Richardson (video) di Vittorio Virgili

La più grande gara della giornata appena conclusa è stata sicuramente la finale dei 110 ostacoli maschili. Favoriti dopo le semifinali erano l'attuale primatista del mondo Dayron Robles e l'ex primatista Liu Xiang, atleta amatissimo nel suo paese, la Cina.

Partiti fianco a fianco, nei primi 50 metri è stato nettamente avanti il cubano che dopo la metà gara ha ceduto consentendo il poderoso recupero del rivale.

Al nono ostacoli i due sono arrivati affiancati, ma una volta scesi Robles che era di una spanna avanti ha incocciato in fase discendente la mano del suo rivale che scomponendosi ha preso con la gamba di richiamo il decimo ostacolo. Dopo questo contatto il cubano andava a conquistare la sua medaglia d'oro mentre Liu si doveva accontentare del terzo posto. Al secondo posto un incredulo Richardson.

I sospetti per una presunta irregolarità si sentivano nell'aria e dopo circa mezz'ora è arrivata la squalifica del cubano che dava la vittoria all'americano e l'argento al cinese.

Il comunicato ufficiale dei giudici di gara dava la squalifica per la violazione della norma 163.2 del regolamento tecnico internazionale che cita così:

"Qualsiasi concorrente che, in una gara, si faccia strada a gomitate od ostacoli un
avversario, impedendogli così di avanzare, è passibile di squalifica da quella gara.
L’Arbitro ha la facoltà di ordinare la ripetizione della gara escludendo il concorrente
squalificato o, se si tratta di un turno preliminare, potrà permettere ad ogni
concorrente seriamente danneggiato per una spinta od ostruzione (ad eccezione del
concorrente squalificato) di partecipare al turno successivo della gara. Normalmente
ciò è possibile se l’atleta avrà terminato la prova in buona fede.
Senza tenere conto se vi sia o no una squalifica, l’Arbitro, in circostanze eccezionali,
ha ugualmente la possibilità di ordinare la ripetizione di una gara, se lo considera
giusto e corretto"

In questo caso da regolamento se il cubano ha ostacolato la corsa del cinese anche in modo involontario doveva essere squalificato.

Ed ecco il video della controversa (anche nella telecronaca di Rai Sport Bellino e Tilli non erano d'accordo nel giudicare l'accaduto):