sabato, gennaio 30, 2010

AMERICA'S CUP 2010: IL CALENDARIO, LE IMBARCAZIONI E LA COPERTURA TV (SPORTITALIA e LA7)

La 33esima America's Cup di vela è ormai alle porte. Dall'8 al 12 febbraio, infatti, il defender Alinghi sfiderà Bmw Oracle sulla distanza di tre regate (8-10-12 febbraio). A Valencia è orami tutto pronto per questo duello che negli ultimi 2 anni si è combattuto a colpi di carte bollate e tribunali. Davanti ai giudici le dispute hanno riguardato un po' tutte le regole della competizione, dettate come da regolamento dal defender. Dallo sfidante, alla classe delle imbarcazioni, alla data e al luogo dell'evento, non c'è stato un singolo punto su cui vi sia stato accordo.
Senza ripercorrere l'infinita battaglia legale, vanno ricordate le principali regole di questa America's Cup in formato ridotto rispetto alle passate edizioni (a dire il vero un precedente simile a quello intercorso in questi anni è quello del 1988 quando America1 Stars&Stripes sfidò su catamarano il team neozelandese di KZ1). La principale novità riguarderà la classe delle imbarcazioni, dei catamarani (o trimarani) con degli appositi impianti idraulici volti a bilanciare l'imbarcazione e la presenza di motori da 160 cavalli, destinati a gestire le vele. I due gioielli sono costati la bellezza di 200 milioni l'uno e l'imbarcazione voluta dal miliardario Lerry Ellison (proprietario di Oracle, nonchè organizzatore del torneo tennistico di Indian Wells) è una sorta di astronave catapultata sulle acque valenciane. Si chiama Godzilla (Bor90) è la barca a vela più veloce al mondo. La sua vela è alta 68 metri e per issarla occorrono sei gommoni e due gru. In acqua può raggiungere la spaventosa velocità di 30 nodi. Al timone Russell Coutts, scaricato nell'ltima edizione dal patron di Alinghi Ernesto Bertarelli e assettato di vendetta. Alinghi dal canto suo propone un trimarano con materiali aerospaziali studiati per la Formula 1 e un albero che pesa sullo scafo come "50 Suv, messi uno sull'altro". Tecnologia ai massimi livelli.
Sentendo i pareri degli esperti si tratterà di una sfida equilibrata con fattore decisivo il vento di Valencia (con molto vento favorita Oracle). Insomma, in una competizione sempre più avveniristica e computerizzata, il ruolo decisivo spetterà alla natura.
VEDI I VIDEO DELLE 2 IMBARCAZIONI NELLA COLONNA VIDEO DEL BLOG

AMERICA'S CUP IN TV: la 33esima edizione della Coppa America sarà trasmessa in Italia da Eurosport (canale 211 del bouquet Sky), titolare dei diritti, e da Sportitalia (sul digitale terrestre e sul canale 225 del bouquet di Sky). Le due regate di lunedì 8 febbraio e di mercoledì 10 (più l'eventuale spareggio di venerdì 12) andranno in onda  a partire dalle 10.00, ma per tutti gli appassionati ci sarà la possibilità di seguire lo speciale serale con highlights e commenti, sempre su Sportitalia.
All'ultimo minuto anche La7 è riuscita ad acquisire i diritti delle 2 (o 3) regate valenciane. La7 ha bruciato la concorrenza della Rai e trasmetterà in diretta le regate della 33esima America's cup a partire dalle 10.00. Tutti i pomeriggi della prossima settimana, invece, lo speciale America's Cup dalle 16.00 alle 17.00 condotto da Paolo Cecinelli. Inoltre, diretta dell'evento velico dell'anno sul sito www.la7.it/vela con il live streaming delle gare, forum e possibilità di intervenire in diretta con commenti e domande.